Recensione drone DJI Mavic Pro

Sino ad oggi i Phantom di DJI sono stati i “droni” da battere per il mercato consumer. Gadget in grado di offrire una qualità filmato straordinario a prezzi tutto sommato accessibili. Il problema però è sempre stata la portabilità visto che un Phantom è tutt’altro che piccolo e difficilmente sta in un piccolo zainetto. Ma successivamente è arrivato lui… Mavic Pro. Sicuramente uno dei migliori droni mai commercializzati!

dji_mavic_pro

Mavic Pro stupisce da immediatamente. Con un prezzo base di 1199€ si porta a casa un ottenuto che di fatto è più economico del Phantom quattro ed è effettivamente 1/3 a livello dimensionale. Quello tuttavia riesce ad offrire sostanzialmente le stesse proprietà grazie ad un Gimbal a tre assi in grado di stabilizzare benissimo i filmato che vengono realizzate in 4K a 30FPS.

Dimensioni

Le dimensioni sono il vero punto di svolta che rende questo quadricottero impossibile da eguagliare oggi e concretamente ottimo per qualunque esigenza. Si può mettere effettivamente ovunque, una volta chiuse le braccia con le eliche il Mavic Pro sta quasi in una sola mano. È assai leggero e consente di effettuare voli con una semplicità quasi disarmante.

Certo, non è un peso piuma (1067 grammi in totale per quadricottero e radiocomando), ma non posso dire mi dia particolarmente fastidio e, specialmente, non richiede uno zaino dedicato come nel caso dei DJI Phantom oppure del GoPro Karma.

mavic_pro_2

Volo

Il radiocomando, che è compatto e ripiegabile in ogni sua parte, è quello che ci consente di pilotare il Mavic nel momento in cui si trova in volo. Il valore aggiunto primaria è l’applicazione associata al telecomando. In verità sono 2 cose ben distinte e fondamentalmente è possibile far volare il quadricottero con il telecomando senza l’applicazione. Evidentemente avere anche uno smartphone collegato, Android oppure iOS, facilita tantissimo l’utilizzo in quanto potremo vedere quello che il Mavic sta inquadrando.

dji-mavic-pro-5

Una volta in volo tuttavia si capisce immediatamente quanto sia veloce, stabile e potente il Mavic Pro. 120 metri di altezza e 60KM/h sono i parametri che abbiamo effettivamente riscontrato. Portata ampissima con 500 metri di distanza con il blocco di fabbrica ma con un potenziale notevolmente più ampio visto che il telecomando a 500 metri non ha nemmeno una tacca di segnale in meno.

Offerta
DJI - Mavic Pro - Quadcopter Drone con fotocamera
  • Video 4K Ultra HD
  • Velocità di volo fino a 64 km / h
  • Sistema di trasmissione OcuSync con portata fino a 7 km
  • Il prodotto contiene 6 eliche

I controlli sono precisi, immediati, diretti e millimetrici. Poi Mavic Pro ha un numero di sensori davvero gigantesco e che impediscono al pilota di fare “errori” oppure passaggi troppo stretti/ravvicinati. Il Mavic difatti si bloccherà in presenza di un ostacolo frontale impedendo all’utente di avanzare. Stessa cosa raggiunti i limiti di altezza oppure di distanza imposti.

Autonomia della batteria

Passare 25 minuti sorvolando luoghi meravigliosi è un attimo ma non vi dovrete preoccupare troppo dell’autonomia. I dati di fabbrica sono corretti e diciamo che potrete fare fra 25 e 30 minuti di vole se volete rischiare proprio l’ultima tacca di batteria. Il quadricottero tuttavia ritornerà a casa (al punto di partenza) automaticamente appena la batteria è verso la fine ed è davvero complicato perderlo. Poi con un tasto, in qualunque luogo, potrete far ritornare il velivolo nel punto di decollo.

Vi consigliamo comunque, nel caso ne aveste di bisogno, di acquistare una batteria di riserva. Potrebbe sempre essere utile per viaggi molto lunghi in modo tale da non dover attendere la ricarica della batteria principale.

Fotocamera e Videocamera

Grazie alla risoluzione 4K, verrà possibile realizzare filmato di qualità straordinario, con la possibilità di zoom digitali davvero notevoli, specialmente se dal 4K renderizzerete il filmato in Full HD. Va sottolineato che il quadricottero non cattura audio e che una post elaborazione dei filmati è quasi obbligatoria in quanto una colonna sonora, piccoli tagli e qualche accortezza permetteranno di avere filmati davvero emozionanti.

I controlli a livello filmato sono davvero moltissimi e troviamo non solamente le differenti risoluzioni per foto e filmato evidentemente, ma anche tutti i parametri per il bilanciamento dei colori, temperatura, bianco e via dicendo. Ottima la messa a fuoco che a volte è infinita oppure precisa facilmente tappando sul display dello smartphone oppure cliccando uno dei tasti personalizzabili fisici sul telecomando.

La qualità è straordinaria e lo stabilizzatore è sostanzialmente eccezionale. È essenziale fare un po’ di pratica per non effettuare movimenti bruschi e repentini e forse avere una gestione software più lenta del partito della telecamera sarebbe stata una decisione migliore, almeno opzionale. Altro piccolo appunto la telecamera è posizionabile in orizzontale oppure verticale e dunque oppure inquadra quello che vede il quadricottero oppure quello che sta sotto al Mavic. Non manca la possibilità, tramite la rotellina posteriore del controller, di muover la fotocamera in tutte le angolazioni desiderate.

foto_mavic

Tornando alla qualità, di giorno, in forte presenza di luce, tende forse a sovraesporre troppo e qualche impostazione manuale dovrebbe essere necessaria. Assai bene invece con situazioni normali oppure anche in situazioni nuvolose. Sfortunatamente di notte non ho avuto modo di provare a causa della luna di frequente coperta e perciò con troppa poca luce a disposizione.

Le potenzialità sono impressionanti: si possono fare inquadrature uniche. Certo, stiamo sempre parlando di una fotocamera con un piccolo sensore da 1/2, 3”, per intenderci uguale a quello delle compatte digitali e appena più grande di quello di un iPhone 8 (1/3”). Anche il formato è quello tipico delle compatte (4/3) e non di 3/2 (che è più comune nelle fotocamere di fascia medio/alta). La risoluzione delle foto è uguale a 4000×3000 pixel (12 megapixel).

DJI Mavic Pro supporta filmato 4K a 30fps. Non viene usata la stabilizzazione elettronica delle fotografie, garantendo che tutto il video sia 4K. DJI ha creato un gimbal a tre assi miniaturizzato e ultra-preciso per il Mavic Pro, in grado di stabilizzare la fotocamera anche durante i movimenti ad alta velocità per filmato fluidi e foto nitide.

Costo e dove acquistarlo

Il drone DJI Mavic Pro è al momento disponibile su Amazon al seguente link:

Offerta
DJI - Mavic Pro - Quadcopter Drone con fotocamera
  • Video 4K Ultra HD
  • Velocità di volo fino a 64 km / h
  • Sistema di trasmissione OcuSync con portata fino a 7 km
  • Il prodotto contiene 6 eliche

Conclusioni

Mavic Pro è un drone da provare e non sono le centinaia di voci nel menu la motivazione che dovrebbe spingervi ad acquistarlo.

Il mix di portabilità, versatilità, facilità d’uso e autonomia è unico nel panorama attuale e fa effettivamente amare questo gadget di ultima generazione. Diversamente dei prodotti di fascia alta, Mavic Pro lo si “mette in tasca” oppure quasi con la sicurezza di avere tuttavia un dispositivo di straordinario qualità e con una fotocamera ottima.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *